Il design si contraddistingue per la sua capacità di osservare la realtà e di riprodurla con una lente sempre innovativa e spesso sorprendente. Proprio in occasione della Milano Design Week 2019, la Naba – Nuova Accademia di Belle Arti Milano presenta il suo progetto The Social Design realizzato in collaborazione con l’associazione Pane Quotidiano Onlus, proponendo una riflessione che esplora i temi della creatività e della responsabilità sociale. Da questa indagine nasce la mostra che espone le opere prodotte dai giovani designer, da martedì 9 a domenica 14 aprile presso la sede dell’associazione in viale Toscana 28.

Settantacinque studenti internazionali, iscritti al secondo anno del Triennio in Design presso l’Accademia, hanno studiato la realtà di Pane Quotidiano Onlus, coinvolgendo attivamente il quartiere che ospita la storica associazione milanese.

Attraverso un processo di analisi che li ha portati in contatto diretto con i volontari, gli ospiti di Pane Quotidiano e gli abitanti della zona, che sono stati protagonisti di una serie di interviste, gli studenti hanno sviluppato una riflessione personale sulla figura del designer, il suo ruolo nella collettività e le sue responsabilità.

I risultati dell’indagine, unitamente alla ricerca svolta da tutti gli studenti sul pane, come alimento internazionalmente ricco di storia e di valore simbolico, sono stati stimolo e ispirazione per l’elaborazione di una serie di progetti di comunicazione, volti a promuovere Pane Quotidiano e sostenere le attività della onlus.

L’operazione, realizzata nell’ambito del corso di Social Design curato dalla docente Elisabetta Boi coadiuvata da Diego Villalon, si propone di sensibilizzare le fasce più giovani sul tema della solidarietà e promuovere una riflessione creativa sulle possibili declinazioni della comunicazione charity, al fine di sostenere Pane Quotidiano Onlus.

Gli studenti hanno così sviluppato le idee creative liberamente e, dai loro differenti punti di vista, sono nati concept altrettanto diversi. Ecco i risultati di questa ricerca concettuale, esposti in questa installazione visitabile nel corso della Milano Design Week 2019.

  • Bready Made: è una serie di accessori per la tavola – piatti, sottopiatti e recipienti – realizzati lavorando il pane di recupero, ritirato presso i panifici della zona, insieme alla resina. L’idea è nata dalla volontà di generare una riflessione sullo spreco alimentare e pensare a una linea di prodotti che possa essere venduta per raccogliere fondi per Pane Quotidiano.
  • Treat box: il progetto di un gruppo di studenti che ha chiesto a una selezione di caffetterie nelle vicinanze della sede di Pane Quotidiano di realizzare e vendere uno speciale croissant Pane Quotidiano e di utilizzare una scatola per dolci disegnata ad hoc, per promuovere l’awareness dell’associazione.
  • Cappuccino Decor: accessorio studiato per decorare la schiuma del cappuccino con la sagoma dell’uccellino ritratto nel logo di Pane Quotidiano: un richiamo immediato all’immagine dell’associazione, per trasformare una semplice colazione in un momento per ricordarsi dell’importanza di un gesto di solidarietà.
  • Pane Quotidiano Pattern è una serie di motivi decorativi disegnati con l’intento di personalizzare una collezione di prodotti e accessori – quaderni, shopper, portamonete, portachiavi – destinati alla vendita presso i bookshop universitari.
  • Let’s get this Pane: è il concept di un contest creativo digitale, in cui gli studenti propongono di coinvolgere giovani creativi e designer per la creazione di sticker dedicati a Pane Quotidiano.
  • Bread Coin: il progetto di un’applicazione digitale che consenta di candidarsi in modo semplice e veloce come volontari e, una volta registrati, di ottenere in cambio della propria disponibilità dei bread coin: buoni da spendere presso negozi convenzionati.
  • Fresh Smell Fresh Day: idea per una campagna di sensibilizzazione sul tema della povertà alimentare, che consiste nella distribuzione di bustine brandizzate che, come i biscotti della fortuna, contengono un messaggio e, una volta aperte, sprigionano profumo di pane; chi le riceve è invitato a mettersi per un momento nei panni di chi, non avendo di che mangiare, considera il pane un bene davvero prezioso.
  • Pane Quotidiano Wall: progetto di recupero studiato per la facciata esterna della sede di Viale Toscana dell’associazione. L’operazione proposta è un vero e proprio lavoro di riqualificazione che coinvolge il quartiere, graphic designer, street artist e residenti.

L’installazione The Social Design dei vari progetti è stata realizzata dagli studenti stessi, che hanno progettato le strutture espositive e realizzato un booklet dedicato di raccolta di tutte le idee creative e della ricerca portata avanti. L’iniziativa è visitabile tutti i giorni dalle 14.00 alle 17.00. Per informazioni 02 58310493.

FONTE: https://www.mentelocale.it/